F_Mo ciondolo cassetto

Francesca Mo e i suoi gioielli al Fuori Salone di Milano

Francesca Mo, architetto e designer di gioielli – partecipa, in occasione del Fuori Salone di Milano alla mostra ‘Quasi segreti. Cassetti tra Arte e Design‘ che si svolge dal 16 marzo al 25 aprile (orari: 10-18, chiuso il martedì) al Museo Poldi Pezzoli (via Alessandro Manzoni 12, Milano).
La mostra – a cura di Beppe Finessi – è dedicata a un grande tema, che spazia tra creatività e sperimentazione: cassetti e cassettiere.
I gioielli di Francesca Mo selezionati rispettano fortemente il tema e fanno parte della collezione ‘Ludus’. Un pendente e un anello: questi gli accessori scelti. Il pendente tondo Secretaire (nell’immagine a sinistra) in legno fossile e argento, nasconde all’interno un piccolo cassetto per custodire tutti i tesori più importanti; l’anello Bouton (nell’immagine a destra) è un piccolo pomello per cassetti montato su una fede in argento.

Proposte originali e innovative, gioielli pieni di fascino e magia!

Con una selezione delle sue collezioni di gioielli è anche all’interno di due importanti eventi nel distretto ufficiale ‘5VIE’.
Partecipa all’esclusiva mostra sul ‘Kintsugi/studi’ all’interno dell’Atelier Bassani (via Cesare Correnti 11, Milano). La mostra dedicata al ‘Kintsugi’ – che letteralmente significa ‘riparare con l’oro’ – è curata da Eliana Maria Lorena.
Questa è una pratica giapponese che consiste nell’utilizzo dell’oro per la riparazione di oggetti in ceramica usando proprio il prezioso metallo, per saldare assieme i frammenti. La tecnica permette di ottenere degli oggetti preziosi sia dal punto di vista economico sia da quello artistico. Questa pratica nasce dall’idea che dall’imperfezione e da una ferita possa nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore. Per questa occasione, Francesca Mo ha creato uno speciale anello ‘Kintsugi’ in agata bianca ‘crepata’, riempito all’interno da una foglia d’oro e delle originali sculture on-site: ciotoli bianchi di fiume – realizzati insieme a Carlo Borella – con dei tagli colmati d’oro in cui soggiornano dei piccoli omini.

Entrambi sono oggetti essenziali e raffinati, che ben riprendono il tema della mostra. Nell’immagine, da sinistra, anello Kintsugi e ciotoli bianchi. Oltre i gioielli e i ciotoli di Francesca Mo, sono inoltre visibili alcune proposte di Alessandra Baldereschi, Fabiana Bassani, Ilaria Beretta, Lucrezia Caporusso, Laura Fissore, Eliana Lorena, Chiara Pierucci, Clara Pozzetti e Raffaella Valsecchi. Francesca rinnova anche la sua presenza nello storico negozio di Walter Sacco ‘Antichità Sacco’ (Dove: via Santa Marta 21, Milano) con una selezione di gioielli della collezione ‘Ludus’ e della collezione ‘Moody’. Nuovi gli ingressi nella collezione Ludus: gli anelli e i bracciali ‘Key’ rappresentano una chiave incastrata in una sfera. I primi sono in bronzo, argento (nell’immagine a destra) e oro, i bracciali invece in acciaio Inox e ferro brunito (nell’immagine a sinistra). Creazioni originali, gioielli dal design unico e accattivante. Moody, come dice la parola, è invece una collezione che cambia secondo il proprio umore (mood, in inglese)! I divertentissimi anelli (nell’immagine), bracciali e pendenti ‘Yes or No’ consentono di cambiare idea in un attimo, basta girare la piastrina e scegliere ‘che risposta dare’. In bronzo, argento o oro questi gioielli lasciano tutti a bocca aperta!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*